Sportello ATM: i consigli top per la tua sicurezza

Da quando sono stati inventati gli sportelli ATM, per fare dei prelievi di contanti col bancomat, una parte della nostra vita è diventata più semplice da gestire e, in pochi passi possiamo ottenere i nostri soldi in modo rapido e sicuro. Ma sicuro quanto? Purtroppo, al giorno d’oggi, è diventato rischioso anche prelevare, poiché esiste sempre la possibilità che qualcuno tenti di rubarci le informazioni sul nostro codice, entrando in possesso dei soldi sul nostro conto corrente. Esistono, di conseguenza, dei modi per verificare la totale sicurezza di uno sportello ATM. Vediamoli insieme.

Assicuratevi di essere soli prima di compiere un’operazione

Partiamo dai consigli più banali e che, almeno in teoria, dovrebbero essere sottintesi per tutti. Nel caso in cui dobbiate prelevare, se c’è coda dietro di voi o notate la presenza di una persona sospetta che si aggira nei pressi della banca, ponete attenzione quando inserite il pin, coprendo la digitazione con la mano. Questa è una regola basilare, che dovrebbe essere applicata in tutte le occasioni in cui vi capita di utilizzare il bancomat, quindi non solo allo sportello ATM.

Cercate tracce di cambiamenti nello sportello ATM

Il problema è che sono diffusi dei metodi loschi per entrare in possesso del codice di sicurezza del bancomat, senza che il proprietario se ne renda conto o possa sospettare qualcosa. Si tratta di modi che possono venire messi in pratica da dei professionisti o, talvolta, da persone qualunque. Questi vanno a modificare direttamente lo sportello ATM dal suo interno, per questo motivo sarà impossibile notare qualunque cambiamento a occhio nudo.

Il metodo più utilizzato da chi sta cercando di ottenere il codice segreto del vostro bancomat è scansionarlo. Questi delinquenti applicano un dispositivo all’interno della fessura nella quale si inserisce il bancomat, grazie al quale quest’ultimo verrà scansionato, registrandone i dati. Si tratta di una soluzione comune, è quindi necessario verificare sempre e ovunque la presenza di cambiamenti sospetti che possano mettervi in allarme (graffi o residui di colla intorno alla fessura d’inserimento della carta).

Coprite la digitazione del codice con una mano

Il secondo metodo che i ladri di conti corrente sono più comuni usare è quello di inserire delle videocamere all’interno della parte superiore dello sportello ATM. Una maniera semplice e insospettabile per farlo è quello di sostituire direttamente l’intero pannello con uno adattato e fornito di videocamere. In questo modo, risulterà difficile per il cliente accorgersi di qualcosa. Quindi, per evitare che qualcuno tenti di registrarvi mentre digitate il codice pin, vi basterà applicare il metodo di cui abbiamo discusso all’inizio, ovvero quello di coprire la tastiera di digitazione mentre state inserendo il pin. Questa soluzione vi eviterà, nella maggior parte dei casi, grossi problemi, non fa, quindi, mai male applicarla.

Se non riuscite a estrarre il bancomat, bloccate subito il conto

L’ultimo modo che hanno i malintenzionati di rubarvi il codice, o, in questo caso, direttamente l’intero bancomat, è quello di bloccarvelo all’interno dello sportello ATM, cosicché non siate più in grado di tirarlo fuori al termine dell’operazione. Sono soliti farlo il venerdì sera, in vista del week-end durante il quale non è possibile prelevare. In questi casi, chiamate immediatamente la vostra banca e riferite il fatto, in modo da farvi bloccare il conto corrente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *