Corsi di autodifesa, sono davvero utili nel caso l’aggressore è armato?

I corsi di autodifesa stanno andando sempre più di moda negli ultimi tempi e ciò è una conseguenza dell’aumento di criminalità nel nostro Paese e, se le forze dell’ordine non sono in grado di difendere i propri cittadini, allora questi devono pensarci da soli, ricorrendo a degli insegnamenti professionali che possano dare un quadro generale sulla difesa personale, insegnandoci a difenderci da aggressioni da strada. E, in queste, sono comprese anche le armi; che siano da fuoco o altre, quali coltelli, bisogna essere in grado di far fronte a un simile attacco e per farlo, spesso e volentieri, ci affidiamo ai corsi di autodifesa. Ma sono veramente in grado di insegnarci come difenderci da un aggressore armato? La risposta è “dipende”.

Saper riconoscere i corsi di autodifesa onesti dalle truffe

I corsi di autodifesa sono molto utili per tutti coloro che vogliono apprendere le principali tecniche nel più breve tempo possibile e senza troppi rigiri di parole. La maggior parte di questi promette di farti diventare un superuomo o una superdonna in appena poche ore e rappresentano proprio quelli che dovete evitare. Quando si decide di iscriversi a un corso di difesa personale bisogna confrontare le varie proposte ed essere in grado di riconoscere quelle che fanno al caso nostro. Quindi, se abbiamo bisogno di imparare a difenderci da un aggressore armato, dovremo cercare un insegnamento che ci porti ad apprendere le basi per farlo.

Perché prima abbiamo detto “dipende”? Perché non tutti i corsi sono adatti all’insegnamento contro le armi e altri non sono proprio adatti in generale, trattandosi di truffe. È, quindi, necessario saper riconoscere, prima di tutto, queste ultime, in modo da escluderle completamente tra le nostre opzioni. Non è così difficile, poiché, in generale, si tratta di corsi che durano poche ore e che promettono di imparare chissà cosa in un tempo veramente breve. Ma, al contrario, non imparerete a difendervi a mani nude, né tantomeno contro le armi.

Difendersi da un aggressore a mano armata non è un’impresa impossibile e te lo insegnano i corsi

Una volta smascherati i corsi truffaldini, bisogna leggere bene la presentazione dei diversi corsi di autodifesa adibiti nella vostra città. Quelli che insegnano a difendersi dalle armi (che dovrebbero essere la maggior parte) lo dichiarano apertamente e, in ogni caso, è possibile chiedere presso le diverse strutture. Ma come è possibile che dei semplici corsi siano in grado di fornirci la conoscenza su come reagire a un attacco armato? In realtà, non è così impossibile come possa sembrare, dal momento che già molte arti marziali insegnano delle tecniche incentrate a disarmare l’avversario a distanza ravvicinata e che sia in possesso di una pistola o di un coltello.

Per questo motivo, qualunque corso di autodifesa serio sarà in grado di farvi apprendere delle tecniche per contrastare gli attacchi a mano armata. Per esempio, in caso di coltello, si deve afferrare in tempo il polso dell’avversario e spingerlo nella direzione opposta, mettendo in pratica, nel frattempo, altre tecniche per fermarlo. Imparare a difendersi da criminali muniti di armi non è un’impresa impossibile, ma necessita un duro allenamento e moltissima pratica. Solo grazie a questa si può imparare a far fronte a diversi tipi di attacco e avere la meglio sull’avversario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *